La disfonia è un disturbo della voce che determina una difficoltà nel produrre una voce “normale” e può manifestarsi con raucedine fino all’afonia.

Spesso una disfonia è causata da:

  • uso intenso della voce (insegnanti, persone a contatto con il pubblico);
  • errata impostazione della voce;
  • presenza di fattori infiammatori (fumo, alcool, reflusso gastro-esofageo)

Spesso si formano sulla corde vocali noduli o polipi (formazioni benigne) che determinano una voce disfonica. Quando compare un abbassamento di voce, un mal di gola cronico (oltre le due settimane), difficoltà a deglutire associata ad alterazioni del timbro di voce, difficoltà a emettere suoni e dolore nella zona del collo occorre rivolgersi a un medico specialista (otorinolaringoiatra/foniatra) che valuterà la terapia da effettuare (farmacologica e/o logopedica).

Il logopedista può aiutare il paziente a:

  • correggere le abitudini viziate

  • impostare una corretta respirazione

  • modificare e acquisire un corretto modo di parlare

  • liberarsi delle limitazioni imposte dalle lesioni alle corde.